Ma.K. J40 (Drone)

Vai al post Facebook
idoido
modificato 16 ottobre in Modelli Completi
Salve a tutti!
Vi propongo questo modello della serie Ma.K. in 1/76 in resina. é piccolino ma pieno di dettagli che meriterebbero di essere evidenziati tutti talmente sono precisi e numerosi. Pochi pezzi da montare, i cinque coni di scarico e qualche tondino di ottone sul carrello principale e le antenne posteriori, oltre al canopy e le prese d'aria. La mia versione è stata modificata eliminando il pilota e tutto il cockpit chiudendo il canopy con del plasticard, inoltre ho sostituito il sensore anteriore con una telecamera FLIR e aggiunto una gatling entrambi autocostruiti. La sequenza della verniciatura è stata la seguente: Primer, nero lucido, Steel, colore dato con la tecnica della lacca e del sale. Poi ho eseguito le strisce gialle alle tip delle semiali. La gatling è stata dipinta con il gunmetal Vallejo e in seguito sono stati fatti alcuni lavaggi  e filtri.
Per la basetta ho utilizzato una lastra di forex da 5 mm di spessore su cui ho inciso i pannelli con il cutter e fatte le crepe con lo stesso strumento. Come fondo ho utilizzato il Mr Surface 1000 che poi ho trattato con un pennellaccio per simulare la texture dei lastroni di cemento, tipici dei piazzali destinati ai velivoli. In seguito ho verniciato con il colore di base e fatto il cerchio giallo con una mascheratura fatta ad hoc. Il giallo è stato scrostato sempre con la tecnica della lacca e del sale. Anche quì sono stati eseguiti lavaggi e fatte delle macchie per simulare le perdite statiche dell'olio. Inoltre ho voluto fare i segni di bruciatura sul cemento perchè i quattro thruster che si trovano sotto la fusoliera sono molto vicini al terreno.
In conclusione mi sono molto divertito e ho provato alcune tecniche nuove e esercitato su altre. Mi adopererò per fare qualcosa di simile presto perchè sento che dovrei esercitarmi ancora ma, considerando il mio livello, sono soddisfatto del risultato che ho ottenuto.

Alla prossima!

Commenti

  • Complimenti ! Un bel lavoro fatto ad una velocità per me inavvicinabile !  :)
    mi lasciano qualche dubbio le macchie nere lasciate dai thruster... 
  • Alb ha detto:
    Complimenti ! Un bel lavoro fatto ad una velocità per me inavvicinabile !  :)
    mi lasciano qualche dubbio le macchie nere lasciate dai thruster... 
    Anche a me, devo provare a schiarirle un pò ma temo di fare guai...
  • Concordo con Alberto, davvero un gran bel lavoro sotto tutti i punti di vista. In effetti le zone scure sotto i thrusters sono davvero molto marcate ... prova qualche passaggio schiarente molto leggero, se però non ti convince lascia così.
  • ido ha detto:
     con la tecnica della lacca e del sale. 

    Ciao Ido,
    mi spiegheresti in cosa consiste? 
    Grazie!
  • DaftLov ha detto:
    ido ha detto:
     con la tecnica della lacca e del sale. 

    Ciao Ido,
    mi spiegheresti in cosa consiste? 
    Grazie!
    Personalmente non l'ho mai usata, comunque si tratta di spargere dei cristalli di sale, sopra il colore di fondo e "fissarli" con un leggero strato di lacca. Si procede poi alla colorazione, una volta finito di fanno saltare via il sale, scoprendo il colore sottostante ed ottenendo così l'effetto di scrostature sulla vernice, tipiche dell'usura di un mezzo.
  • Puoi capire osservando queste 2 foto.
  • modificato 5 novembre
    Grazie! Ha senso! Proverò!
  • Grazie Ribbolino!
    L'unica differenza con quello che faccio io è che la lacca la passo dopo il colore di base e prima del sale.
Accedi oppure Registrati per commentare.