• Ita
  • ENG
  • Home
  • Chi siamo
  • Forum
  • Gallery
  • NKGC Contest
  • Login
  • Registrati

  • NKGC è su FACEBOOK
    Stai visualizzando il vecchio portale che non è più attivo.
    ----------
    NKGC si trova su FACEBOOK
    a questi link:
    ----------
    Gruppo NKGC su Facebook

    Pagina NKGC su Facebook
    Pagine: [1] 2   Vai Giù
    Stampa
    Autore Topic: Stucco ottenuto con la plastica sciolta. Chi l'ha fatto?  (Letto 12148 volte)
    Jeegrobot
    Modellista Completo
    ****
    Offline Offline

    Posts: 425



    « il: 23 Febbraio 2013, 13:59:48 »





    Ciao.
    Oggi mi sono stufato di carteggiare e ristuccare 5 volte la stessa fessura.
    Stucco, carteggio, finitura perfetta. Dopo un'ora riprendo il pezzo e lo stucco si è ritirato formando di nuovo la fessura.
    E ristucco ricarteggio....che palle!!!

    Allora mi sono ricordato di aver letto di chi usa come stucco la plastica dello sprue sciolta.
    Voglio provarci e infatti mentre scrivo ho sciolto pezzetti di sprue in acetone dentro un barattolino di vetro.
    In mezz'ora la plastica ha formato un malloppone gommoso nel quale si intravvedono ancora i singoli pezzetti di sprue parizalmente fusi insieme.

    Lo lascerò così per ore. Spero si sciolgano del tutto ma mi sembra difficile.

    Qualcuno ha fatto la stessa cosa?
    In rete c'è scritto di usare la trielina che non conosco e non so se è pericolosa o se scioglie troppo la plastica al punto da fondere anche il modellino.

    Se qualcuno che ha già fatto e usato questo tipo di stucco può aiutarmi a ottenere una vera e propria "pasta di plastica" lo ringrazio.

    Io nel frattempo aspetto paziente che si sciolga...ma ci credo poco.

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    kurz
    Autocostruttore
    ******
    Offline Offline

    Posts: 1841


    "Ab assuetis non fit passio"


    « Risposta #1 il: 23 Febbraio 2013, 15:54:21 »





    Ciao.
    Oggi mi sono stufato di carteggiare e ristuccare 5 volte la stessa fessura.
    Stucco, carteggio, finitura perfetta. Dopo un'ora riprendo il pezzo e lo stucco si è ritirato formando di nuovo la fessura.
    E ristucco ricarteggio....che palle!!!

    Io col tempo ho adottato un approccio "diverso"
    spesso Esalto la fessura invece che tentare di eliminarla, con un cordolo di saldatura, un filo di sprue incollato
    esempio sui segni tondi degli estrattori piazzo un bel rivetto o bullone fatto con plasticard e i punzoni
    invece di stare ore a carteggiare
    "Se non puoi battere qualcuno fattelo amico"  Ghigno
    ..ma io sono un modellista degenere... laugh laugh Punishment 1 Fischiettare

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    "Tutto quello che temevamo di subire dal comunismo, che avremmo perso la nostra casa, i nostri risparmi, che saremmo stati costretti a lavorare per salari da fame, senza nessuna voce in capitolo all' interno del sistema - è diventato realtà col capitalismo".
    Jeff Sparrow
    Alb
    Maker
    Amministratore
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 3220



    WWW
    « Risposta #2 il: 23 Febbraio 2013, 16:23:08 »





    Furbastro d'un Kurz !  laugh

    P.S.
     La trielina è stata tolta dal commercio perché tossica (cancerogena mi pare).

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    Ciao,
    Alberto
    biro
    Moderatore globale
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 3266



    « Risposta #3 il: 23 Febbraio 2013, 16:46:54 »





    non ho mai provato a sciogliere il plasticard in acetone per farne una pasta, ma ti confermo che funziona, non ti devi però aspettare che sia una pasta morbida tipo lo stucco in tubetto dalla mia esperienza con la triellina per incollare la plastica di sicuro verra fuori un impasto filaccioso con un tempo di lavorabilità molto breve dovuto alla volatilità dell'acetone il vantaggio della tecnica sta nell'identica consistenza dei materiali, il supporto e lo stucco,e quindi un'asportazione di materiale omogenea e un'aderenza della pasta particolarmente efficace essendoci una fusione tra le parti.
    per la stuccatura normale invece mi pare strano che carteggi ed è liscia e poi dopo un pò si ritiri, perchè questo vuol dire che, hai iniziato a carteggiare senza che lo stucco fosse completamente asciutto o non hai eliminato bene i residui dalla superficie, per vedere che la quantità di stucco utilizzata non era sufficiente a riempire il vuoto.

    ciao biro

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Jeegrobot
    Modellista Completo
    ****
    Offline Offline

    Posts: 425



    « Risposta #4 il: 23 Febbraio 2013, 21:25:08 »





    Rispondo un po' a tutti.
    Facile lasciare la fessura o esaltarla....quando è nel punto giusto e cio+ quasi mai!
    Comunque ti capisco. Anche io un paio di volte invece di stuccare ho trasformato la fessura in pannellatura....e viene anche bene!

    Lo stucco mi si ritira sempre dopo che lo scartavetro. sia lo stucco tamiya sciolto in acetone, sia il surface primer tamiya che altri. E io ne metto anche di più...in modo che si formi un piccolo bozzo. Poi scartavetro a filo....perfetto...ma quello continua ad asciugare e ritirarsi!
    Credo perchè aspetto troppo poco, un ora o due....ma mica posso aspettare un gionro, già ci metto gli anni a finire un modellino!

    Grazie a Dio c'è il borotack che secondo me è la perfezione...solo che è scomodo da usare. Voglio roganizzarmi meglio e farmi un "borotack kit" che lo apri metti colla e borotalco e chiudi senza mandare il borotalco in giro per casa.

    Torno sulla plastica sciolta. E' sera e ora nel barattolo la plastica si è ammassata tutta sul fondo del barattolo. I pezzi sono tutti fusi insieme ma come diceva biro non è una pasta tipo dentrifricio! E' una pasta tipo "pongo". Ne ho preso un pezzetto e dopo pochi secondi già non appiccica più quindi bisogna prenderla e di corsa stenderla sulla fessura con uno strumento da scultore (non un pennello per intenderci).
    Dopo due ore però è ancora gommosa. Invece se ne stendi una quantità minima indurisce in fretta.

    Domani scartavetro...ho la sensazione che non sia affatot male. E poi plastica su plastica scommetto che ora è tutto fuso in un unico pezzo....ovvero che non si staccherà la plastica fusa dalla plastica del pezzo. Almeno spero.

    Riassumendo:
    Appena tolta dal barattolo tocca correre perchè non appiccica subito...ma forse potrei provare a usare altro acetone nel punto di contatto per ridargli umidità mentre la stendo..devo provare.
    Tocca lavorarla come si lavora il pongo e non spennellarla...peccato.
    Se se ne prende parecchia rimane gommosa a lungo. Domani vedrò se sarà tornata della durezza iniziale o se rimane gommosa per sempre.
    Mi sembra un ottimo sistema per riempire un vuoto senza sprecare milliput e prodotti simili costosi. Ne prendi una palla, la spingi dentro un pezzo e il giorno dopo il pezzo è pieno e pronto per essere forato ad esempio.
    Non mi piace che non si riesce a farne la superficie liscia....il pongo rimane grinzoso. Anche con un utensile si formano grinze. Quindi in ogni caso fa scartavetrata, mentre il milliput si può anche stendere liscissimo con acqua e dita.

    Ho letto online che c'è gente che scioglie la plastica nella colla liquida....non mi va di sprecare colla per farlo...però sarei curioso di vedere se diventa liquinda o se rimane pongo.

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Alb
    Maker
    Amministratore
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 3220



    WWW
    « Risposta #5 il: 23 Febbraio 2013, 22:58:41 »





    Se attendere di più (fino ad un giorno) ti rallenta, potresti fare più di un kit nello stesso periodo. Mentre aspetti che i pezzi di uno asciughino, lavori sull'altro.
    Personalmente non ho mai avuto problemi con lo stucco Tamiya. Al massimo devo applicarlo una seconda volta. Se poi devo riempire grosse aree, uso altri tipi di stucco.

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    Ciao,
    Alberto
    marubruce
    Modellista in erba
    ***
    Offline Offline

    Posts: 141


    Arbitro no possible, cazzo! -cit. Spalletti-


    « Risposta #6 il: 24 Febbraio 2013, 16:12:18 »





    Furbastro d'un Kurz !  laugh

    P.S.
     La trielina è stata tolta dal commercio perché tossica (cancerogena mi pare).


    Oh bene, io da bambina me la sniffavo tipo colla delle favelas.. Le sgridate che non mi sono presa da mia nonna  Triste

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    Il pompiere paura non ne ha..
    ~~~~~~~
    Lohne nicht, ohne dich.
    ~~~~~~~
    Nessun titolo ha più valore della Lealtà e dell' Onore. -CN69-
    biro
    Moderatore globale
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 3266



    « Risposta #7 il: 24 Febbraio 2013, 16:30:16 »





    Lo stucco mi si ritira sempre dopo che lo scartavetro. sia lo stucco tamiya sciolto in acetone, sia il surface primer tamiya che altri. E io ne metto anche di più...in modo che si formi un piccolo bozzo. Poi scartavetro a filo....perfetto...ma quello continua ad asciugare e ritirarsi!
    Credo perchè aspetto troppo poco, un ora o due....ma mica posso aspettare un gionro, già ci metto gli anni a finire un modellino!



    in effetti 2 ore sono proprio poche ed e naturale che vai incontro aad effetti di ritiro.
    non credo che l'uso smisurato di plastica sciolta sia la soluzione migliore può andare bene per alcuni lavori grezzi ma quando hai bisogno di la vorare di fino devi essere disposto ad usare altri metodi e comunque non c'è mai il metodo definitivo.
    il tempo è uno dei problemi più diffusi, ma se la lavorazione lo richiede è meglio lasciarlo passare te ne risparmi molto nella fase successiva  Ghigno
    in parte un buon suggerimento te l'ha dato Alb ovvero lavorare su più modelli o su più sotto insieme dello stesso modello, un'ltro che adotto io visto che ho i tuoi stessi problemi modellistici, è quello di preparare diversi pezzi da stuccare che poi andrò a stuccare di sera,ad esempio prima o dopo cena, poi lascio lì tutta la notte.
    il giorno la mattina i pezzi sarebbero belli e pronti ma tanto si deve andare a lavoro quindi hanno tutto il tempo di assestarsi e al ritorno,se si può, si carteggia.


    biro

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Jeegrobot
    Modellista Completo
    ****
    Offline Offline

    Posts: 425



    « Risposta #8 il: 24 Febbraio 2013, 17:52:06 »





    Si. Anche io facevo così tempo fa.
    Prima di andare a dormire stuccavo tutto (milliput, putty, tutto quello che serviva).
    La mattina dopo non ero in casa e quindi quando tornavo al pomeriggio era tutto pronto.
    Solo che andavo a dormire sempre più tardi....se mi siedo la notte al tavolo per stuccare passano due ore e non te ne accorgi porc....

    Anni fa ho avuto ritiri anche sul milliput (che non ritira) e poi scoprii che era dovuto al milliput che era vecchissimo (occhio a tutti quindi se avete del milliput vecchio di anni in un cassetto. Funzuonerà ma si ritirerà tantissimo).

    Concludo il discorso plastica sciolta.
    Oggi ho controllato tutti i pezzetti di plastica sciolta lasciati asciugare e sono tutti tornati durissimi!
    Si scartavetrano come la plastica normale...perfetti.

    L'adesione tra la plastica e quella sciolta è perfetta!
    Ho stuccato una fessura e ora dopo la carteggiatura è invisibile! Nel senso che è proprio invisibile che prima erano due pezzi. Praticamente e tutto fuso insieme.

    Ho dettagliato un fanale di un guntank e mi si era spezzata la cornice del faro (sarà 1/5 di millimetro di spessore).
    Non c'è modo di riparare una cosa così se non con plasticard e attack. Gli stucchi si spaccherebbero immediatamente per riscolpire la cornice perchè friabili.
    Il milliput invece ha il problema di aderire male alla plastica e si ristaccherebbe dal supporto.

    Ho preso con uno stuzzicadenti la plastica sciolta e di corsa (perchè asciuga subito) lo pressata nel punto da ricostruire.
    Ha aderito perfettamente e ora devo solo risolpire l'area che è tutta fusa in un unico blocco..non può staccarsi più e non è friabile ma leggermente elastica come la plastica.

    L'unico guaio è che bisogna essere pulitissimi perchè la plastica sciolta fa i fili e quindi proteggere tutto il resto della parte.

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Alb
    Maker
    Amministratore
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 3220



    WWW
    « Risposta #9 il: 24 Febbraio 2013, 18:47:54 »





    Oh bene, io da bambina me la sniffavo tipo colla delle favelas.. Le sgridate che non mi sono presa da mia nonna  Triste


     La trielina non l'ho mai avuta sottomano, ma quante sniffate di acetone e solvente nitro !   Sono odori che piacciono molto anche a me !   laugh

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    Ciao,
    Alberto
    Jeegrobot
    Modellista Completo
    ****
    Offline Offline

    Posts: 425



    « Risposta #10 il: 02 Aprile 2013, 16:19:34 »





    Scusate se torno sull'argomento a distanza di mesi.

    Ho continuato a usare la plastica sciolta usandola quà e là per fare prove o stuccare ogni tanto per vedere se dura nel tempo e simili.
    Siccome sono io che ne ho parlato nel forum e siccome la plastica sciolta crea diversi problemi preferisco dire a tutti quelli che entrano qui a cosa stare attenti. Non vorrei prendermi delle maledizioni a distanza se altri provano a usarle e rovinano un modellino....così non danno al colpa a me!

    Allora....
    La plastica sciolta ha diversi problemi. Il suo uso ideale è solo per stuccare piccoli buchi! Funziona bene in quel caso, ma non sempre. Mi è capitato di stuccare un buco e una volta asciutta si è staccata dal buco come se niente fosse. Questo eprchè l'acetone evapora immediatamente e non sempre ha tempo di sciogliere la plastica del modello per garantirne l'adesione.

    L'ho usata anche per riempire buchi grandi...sconsigliatissima!
    La plastica sciolta una volta indurita presenta mille buchetti nell'impasto che appena scartavetrati escono vuori. Dopo vi tocca stuccare di nuovo col putty...ma almeno il buco è riempito (meglio il milliput).

    L'ho usata anche per rimepire l'interno di un pezzo di plastica che dovevo poi forare col trapano e mi serviva quindi pieno e non composto da due metà cave.
    Assolutamente sconsigliato!!!! Pericolosissimo!
    Se usata per riempire un pezzo all'inzio sembra perfetta. Ma poi noterete giorno dopo giorno che il pezzo di plastica imploderà su se stesso. Le superfici piane all'esterno del pezzo tenderanno ad affossarsi al centro costrinegndovi a stuccare tutto dall'esterno e scartevetrare per riportare in piano.
    Questo perchè l'acetone nell'impasto rimane intrappolato e fa fatica ad asciugare. Dopo una settimana il pezzo ancora si ritira trascinandosi dietro le superfici del modellino che quindi si restringono di continuo.

    Riassumendo:
    Non usate mai la plastica sciolta in grosse quantità! Solo una puntina per tappare un buco. Mai grossi malloppi per riempire. Vi scioglie lentamente il modellino storcendolo e spaccandolo se sottile.

    Ok....ora lo so e lo sapete anche voi. Se passate di qui e leggete questo thread vi ho avvertito...non è colpa mia!

    Torno a scartavetrare l'abitacolo di una zakutank che mi si è tutto ritorto per colpa della plastica sciolta...cazz.......che rabbia.... arrabbiato

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Jeegrobot
    Modellista Completo
    ****
    Offline Offline

    Posts: 425



    « Risposta #11 il: 08 Maggio 2013, 13:46:21 »





    Novità importanti.
    Come promesso continuo a parlare dell'argomento perchè iparo ogni volta qualcosa di nuovo.

    Leggendo in rete sulla plastica sciolta scopro che 'è gente che la usa col pennello e mi domando: Come fanno se ha la consistenza del pongo?
    Risolto il mistero! La plastica non va sciolta nell'acetone come ho fatto io. Va sciolta nella colla per modellismo (la classica colla liquida).

    Ho provato. Ho sciolto dello sprue bianco nella colla liquida humbrol. Il risultato è completamente diverso dalla plastica sciolta in acetone!
    Un altro mondo!!!

    La consistenza è pastosa, tipo dentifricio lento. La plastica non si separa dal solvente, rimane fusa insieme. Sembrerebbe che la colla non evapori con la velocità dell'acetone  che quindi si conservi anche meglio ma verificherò nel temo.

    Questa plastica sciolta si distendecon uno stuzzicadenti o un pennello vecchio. Riempie perfettamente, si indurisce e liscia perfettamente.
    Essendo plastica su plastica non da alcun problema neanche se si deve pannellare l'area (che non si screpola come fa lo stucco quando lo incidi).
    E' perfetta per stuccature e chiusura di piccoli fori. Non si può usare ovviamente per creare parti intere come quella sciolta nel'acetone (che ritira e fa mille bolle però)

    Su internet c'è chi consiglia di premere con forza questa plastica dopo averla applicata per rimuovere le bolle...ma se la userete per piccole imperfezioni non c'è alcuna bolla da rimuovere.

    Se vi avanza della colla liquida fatelo non vi pentirete (consiglio plastica bianca)

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Zeta
    Moderatore globale
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 5785



    « Risposta #12 il: 08 Maggio 2013, 14:46:30 »





    E grazie mille per le preziose informazioni ... da come lo descrivi mi hai fatto venire voglia di provare, sembra davvero interessante  ok

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    SPACEBATTLESHIP
    Modellista in erba
    ***
    Offline Offline

    Posts: 66



    « Risposta #13 il: 08 Maggio 2013, 14:48:38 »





    ciao @Jeegrobot ho letto solo ora il tuo post,io sono alle prese con lo stesso tuo problema ed utilizzo plastica in polvere (residuo della carteggiatura) e la miscelo con cianoacrilica per crearmi uno stucco rapido turapori ad alta tenuta,dopodichè tocca carteggiare,non c'è scelta.  si puo fare anche con la polvere di resina...

    per la plastica liquefatta io utilizzavo Trielina per fonderla e creare una poltiglia che applicavo poi come turapori,ma lo sconsiglio per il fatto che i residui di trielina intaccherebbero anche le parti in plastica da non toccare... la nota positiva e che se hai tanta sprue e la vuoi riutilizzate,la puo fondere con la trielina,scoli il tutto e poi versi la poltiglia su di una superfice non aderente ( lastra di acciaio,vetro.... ) e stendi con un mattarello od una forma cilindrica ( sempre non aderente ) e ti crei dei fogli in plasticard ( magari non precisisiimi ed uniformi,ma che possono servire se devi fare dei rinforzi o centinature interne che poi vengono coperti).

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Jeegrobot
    Modellista Completo
    ****
    Offline Offline

    Posts: 425



    « Risposta #14 il: 09 Maggio 2013, 13:01:49 »





    Ma tu pensa! Addirittura in fogli!
    Comunque sto usando da ieri la plastica sciolta nella colla ed è tutta un'altra cosa!

    Occhio però! Ho letto che la trielina è cancerogena! Presta la massima attenzione quando la usi mi raccomando. Io di sicuro non la faccio entrare in casa...con tutti gli inquinanti che sono nell'aria non voglio introdurne altri.

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Pagine: [1] 2   Vai Su
    Stampa
     
    Salta a: