• Ita
  • ENG
  • Home
  • Chi siamo
  • Forum
  • Gallery
  • NKGC Contest
  • Login
  • Registrati

  • NKGC è su FACEBOOK
    Stai visualizzando il vecchio portale che non è più attivo.
    ----------
    NKGC si trova su FACEBOOK
    a questi link:
    ----------
    Gruppo NKGC su Facebook

    Pagina NKGC su Facebook
    Pagine: [1]   Vai Giù
    Stampa
    Autore Topic: Milliput&Co.  (Letto 1750 volte)
    kurz
    Autocostruttore
    ******
    Offline Offline

    Posts: 1841


    "Ab assuetis non fit passio"


    « il: 03 Luglio 2012, 11:00:33 »





    Cari,
    Volendo ampliare le mie chance di appiccica roba Ghigno
    mi troverei a dover imparare ad usare lo stucco bicomponente
    milliput & simili
    Si tratta di “raccordare” i pezzi attaccati o al massimo di ricostruire le articolazioni delle braccia dei Mak per renderli più posabili
    che dotazione di minima/base mi compro?
    e come la uso?
    Ripeto non voglio scolpire ma solo kitbashare^^

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    "Tutto quello che temevamo di subire dal comunismo, che avremmo perso la nostra casa, i nostri risparmi, che saremmo stati costretti a lavorare per salari da fame, senza nessuna voce in capitolo all' interno del sistema - è diventato realtà col capitalismo".
    Jeff Sparrow
    Architetto
    Egg eater
    Contest Team
    Autocostruttore
    ******
    Offline Offline

    Posts: 1065


    Quello del tool giusto


    « Risposta #1 il: 03 Luglio 2012, 12:54:50 »





    Allora: per lo stucco puoi provare col Milliput standard (yellow-grey) che secondo me va bene un per tutto oppure con quello bianco che è più fine e magari più adatto per raccordare parti di kit; okkio a non usare troppa acqua per lisciarlo sennò si scioglie e fai un pastrugno Occhiolino
    Un altro stucco secondo me molto valido è il Magic Sculpt (dovrebbe essere simile all' Aves sospettoso ); questo non si scioglie troppo con l'acqua come fa il Milliput, comunque usala sempre con parsimonia.

    Per gli attrezzi potresti usare una di quelle spatoline di metallo, quelle da dentista per intendersi; anche gli stuzzicadenti sono parecchio utili magari per fare le pieghe sui soffietti delle articolazioni dei MaK (se l'impronta ti sembra troppo marcata puoi ammorbidire i contorni con un pennello umido); per raccordare i pezzi io uso anche un pennello in caucciù di medie dimensioni a forma tonda e, last but not least, le dita!  laugh

    Spero di esserti stato utile almeno per cominciare ok

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    biro
    Moderatore globale
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 3266



    « Risposta #2 il: 03 Luglio 2012, 13:04:34 »





    fondamentalmente puoi usare qualsiasi strumento, attrezzo o oggetto ti capiti basta che siano adeguati alle dimensioni che devi lavorare   Ghigno

    scherzi a parte a mio avviso è necessaria solo una spatolina di quelle per dentisti con una parte a coltello e una parte a cucchiaio di non grosse dimensioni tipo questa
    http://img217.imageshack.us/img217/2203/spatolaz.jpg
    Milliput&Co.


     e personalmente ci modello il 90% delle superfici, ne ho anche altre a basso costo ma non le uso quasi mai
    per il resto puoi usare benissimo dei grossi aghi per cucire la lana che hanno la punta arrotondata oppure trovare dei piccoli attrezzi con la punta a palla usate per fare i basso rilievi su lastrine di rame, tutto materiale reperibile nei negozzi belle arti o cartolerie più fornite per il resto ti puoi auto costruire quello che ti serve
    qui un bell'esempio
    http://www.figurinitaly.com/forum/showthread.php?t=6446
    o utilizzare stuzzicadenti grappette ecc. anche le unghie se soddisfano la tua necessità vanno benissimo. poi per lisciare il tutto ci sono i pennelli, puoi lisciare con acqua o con alcol, fai attenzione che in finzione di quello che usi i vari stucchi si comportano in modo diverso l'importante è che non li usi contemporaneamente ma li fai evaporare.

    cosi in generale per farti un'idea poi se hai qualche problema o curiosità specifica chiedi pure  Sorriso

    ciao
    biro

    PS l'Arch mi ha preceduto ma lascio il post in originale anche se ci sono delle ripetizioni

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    kurz
    Autocostruttore
    ******
    Offline Offline

    Posts: 1841


    "Ab assuetis non fit passio"


    « Risposta #3 il: 03 Luglio 2012, 14:12:58 »






    Allora vado con la dotazione e poi magari  le prime prove
    Poi a seconda dell'entità del disastro arriveranno le prime domande circostanziate  doh!
    Questa cosa di "lisciare" un pò mi perprime  Che?!? ma l'unica è provare Sorriso
    Intanto grazie ok





    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    "Tutto quello che temevamo di subire dal comunismo, che avremmo perso la nostra casa, i nostri risparmi, che saremmo stati costretti a lavorare per salari da fame, senza nessuna voce in capitolo all' interno del sistema - è diventato realtà col capitalismo".
    Jeff Sparrow
    lucio
    Collezionatore di Kits
    *****
    Offline Offline

    Posts: 608


    WWW
    « Risposta #4 il: 03 Luglio 2012, 15:49:56 »





    ot...
    Quel tutorial lo avevo già visto su M+ e già allora mi domandavo...
    Ma non è che l'ha presa troppo alla lontana per realizzare quel busto?Che?!?Che?!?Che?!?Che?!?Che?!? Che?!? Che?!? Che?!? Che?!? Che?!? Che?!? Che?!? Che?!?
    addirittura il teschio, le ossa, le scapole... eche è!!!!
    (per non parlare del fatto che addirittura prima si è costruito gli strumenti.)
    fine ot...

    Confermo l'uso del milliput, anche se una volta indurito diventa davvero maledettamente duro...
    e non so come si comporta nel carteggiare zone di plastica/milliput.
    Ciao Lucio

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    Pagine: [1]   Vai Su
    Stampa
     
    Salta a: