• Ita
  • ENG
  • Home
  • Chi siamo
  • Forum
  • Gallery
  • NKGC Contest
  • Login
  • Registrati

  • NKGC è su FACEBOOK
    Stai visualizzando il vecchio portale che non è più attivo.
    ----------
    NKGC si trova su FACEBOOK
    a questi link:
    ----------
    Gruppo NKGC su Facebook

    Pagina NKGC su Facebook
    Pagine: [1]   Vai Giù
    Stampa
    Autore Topic: quali sono i primi passi per replicare con la resina?  (Letto 3267 volte)
    carturello
    Modellista in erba
    ***
    Offline Offline

    Posts: 281



    « il: 23 Marzo 2012, 18:47:29 »





    Ciao ragazzi, è da un paio di giorni che mi sto informando per imparare a replicare con la resina dei modelli esistenti in PVC... ho letto parecchi vostri consigli e prima di spendere un bel po di soldi (abito a Treviso, quindi penso mi rifornirò a Siliconi Padova) vorrei capire però bene il passo passo.

    Nel sito della siliconi padova hanno messo un piccolo tutorial.. vi sembra valido?

    http://www.siliconipadova.it/default.asp?content=1,24,0,0,0,TECNICA_A_COLAGGIO_STAMPO_BIVALVA,00.html


    Voi come create uno stampo? che staccante usate se lo usate ? (loro consigliano quello alimentare  Che?!?)  In che fase della lavorazione lo usate?

    Per la pompa a vuoto può essere sufficiente una cosa così?

    http://www.ebay.it/itm/POMPA-A-VUOTO-MULTIFUNZIONE-REGOLAZIONE-FRENI-AUTO-MOTO-/330669905744?pt=Utensili_manuali&hash=item4cfd765750#ht_1012wt_1185

    Ho molti dubbi e poche certezze... se qualche anima pia mi da un'idea generale capisco se devo lanciarmi in questa impresa che mi attira  ok

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Zeta
    Moderatore globale
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 5785



    « Risposta #1 il: 23 Marzo 2012, 21:44:58 »





    Credo che in quel tutorial abbiano usato lo "staccante alimentare" perchè hanno stampato soggetti "commestibili" visto che sono fatti di zucchero.
    Per i soggetti in resina puoi provare con il silicone spray.

    Quella pompa a vuoto che hai postato si usa nelle officine automobilistiche ma non c'entra nulla con lo stampaggio. l'oggetto che cerchi tu assomiglia a questo:

    VACUUM PUMP
     


    C'è anche chi se la autocostruisce:

    Home-made Vacuum Chamber

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    « Ultima modifica: 23 Marzo 2012, 21:57:02 da Zeta » Loggato
    carturello
    Modellista in erba
    ***
    Offline Offline

    Posts: 281



    « Risposta #2 il: 24 Marzo 2012, 18:29:48 »





    Ummm è già un ottimo inizio, comunque la pompa vacuum è fattibilisima anche autocostruita a occhio, ora resta da chiarire se ne vale la pena oppure no.

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    biro
    Moderatore globale
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 3266



    « Risposta #3 il: 25 Marzo 2012, 00:13:31 »





    ho avuto modo di sperimentarne una autocostruita
    per la realizzazione della gomma è una figata nessuna presenza di bolle.
    per la resina il discorso cambia nel senso che devi avere resine adatte con pot life molto alti credo almeno 10 min e forse anche di più con
    la prochima non hai il tempo di far uscire l'aria, ovvero riesci a far usscire le bolle ma poi non si ha il tenpo per far tornare la gomma e la resina allo stato normale quindi il pezzo rimane deformato dall'effetto sottovuoto.

    biro

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Jeegrobot
    Modellista Completo
    ****
    Offline Offline

    Posts: 425



    « Risposta #4 il: 04 Aprile 2012, 13:48:02 »





    Qualche consiglio da parte mia. Di stampi e copie ne ho fatti una ventina ma sempre di piccole parti e accessori. Mai kit completi ma il discorso non cambia.
    Io uso solo i prodotti che trovo con facilità...in altre parole Prochima.
    Anche perchè le altre ditte vendono secchi da 5-10kg di resine e gomme.

    La pompa a vuoto è secondaria. Io non ce l'ho e al massimo mi ritrovo una bolla o due. In altre parole uno stampo ben fatto nn crea bolle ne con lo stampo ne con le copie.

    Ricorda che la gomma ci mette un giorno ad asciugare, ha tutto il tempo di far uscire l'aria. Io ho usato persino i contenitori alimentari con il coperchio per il sottovuoto e la pompetta elettrica e vanno benissimo.
    E' più importante il modo in cui versi la gomma che la pompa. Spennellare la gomma sui pezzi, colarla da un angolo lasciandola scivolare, lasciare il tempo di far uscire l'aria prima di versarla tutta. Tutte cose che non creereranno bolle.

    La resina purtroppo asciuga vedendola! In 5 minuti è gommosa ma già solida. Non c'è tempo di far uscire l'aria. Io l'ho fatto e esce solo schiuma! Poi però non ha il tempo di sgonfiarsi e il pezzo è rovinato.
    Meglio progettare bene lo stampo e colare in fretta. Verificare il primo pezzo creato e se ci sono buchi creare più sfiatatoi nello stampo tagliandoli nella gomma.

    Ricorda che è mille volte meglio un pezzo con delle protuberanze che escono che un pezzo con delle bolle. a protuberanza la tagli e lisci e il pezzo è perfetto. La bolla richiede stuccatura e quindi rompe le scatole.

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    darthmodel
    Novizio
    *
    Offline Offline

    Posts: 4


    « Risposta #5 il: 18 Ottobre 2012, 13:56:56 »





    Ecco ciao a Tutti , questo è il mio primo post tecnico ! Ghigno

    allora un paio di consigli:

    1) La pompa non serve perchè a: La resina è troppo veloce a catalizzare b: se colate bene il silicone non formerà bolle nello stampo.
    2) Come diceva un utente spennellate bene il silicone sulle parti da stampare e poi colate il resto da un'altezza notevole, cioè senza salire sul balcone dell'inquilino del piano di sopra, dategli almeno 30/40 cm di distanza tra lo stampo e il contenitore dal quale colate. più grande è la distanza più tempo avranno le bolle nel silicone di scoppiare .
    3) se potete usate Resina e Silicone CHEMIX !  Se la PROCHIMA ha una % di riuscita del 70% la CHEMIX è dell'85% . Inoltre gli stampi durano di più e la resina si lavora molto ma molto meglio.
    4) Fate molti sfiati per l'aria nello stampo.
    5) con i bivalve alcune particolari potrebbero far fatica a venire correttamente: stampate in 2 fasi, la prima spennellate la resina solo nelle parti difficili, poi quando si è quasi ( ripeto quasi) asciugata chiudete lo stampo e colate il resto
    6) usate 2 pezzi di cartone e un elastico per chiudere lo stampo a sandwich. appena colata la resina battete lo stampo sul tavolo e vederete delle bollone d'aria salire.

    ............... questi sono i più importanti , ma ci sono 1000 altre accortezze che con l'esperienza vi si chiariranno.
    comunque è una faticaccia !!!!

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato
    Alb
    Maker
    Amministratore
    Autocostruttore
    *****
    Offline Offline

    Posts: 3220



    WWW
    « Risposta #6 il: 18 Ottobre 2012, 21:32:46 »





    3) se potete usate Resina e Silicone CHEMIX !  Se la PROCHIMA ha una % di riuscita del 70% la CHEMIX è dell'85% . Inoltre gli stampi durano di più e la resina si lavora molto ma molto meglio.


     Che intendi con 70% e 85% di riuscita ?

     Comunque concordo sull'evitare la Prochima se possibile. Non conosco la Chemix, ma ho usato la Axson che è molto buona.

    condividi il topic su Del.icio.uscondividi il topic su Diggcondividi il topic su Facebookcondividi il topic su StumbleUponcondividi il topic su Twitter
    Loggato

    Ciao,
    Alberto
    Pagine: [1]   Vai Su
    Stampa
     
    Salta a: